Jambo Kenya !

isabella.diario

airplane

Arriviamo all’aeroporto di Mombasa nel primo pomeriggio……
E’ il nostro primo viaggio fuori dall’Italia. Siamo emozionati, stanchi ma anche troppo curiosi. Ci accoglie la calda e rossa terra africana, e una temperatura simile a quella di casa nostra, Vico Equense. Ci aspettano   due ore di tragitto in pullman prima da arrivare a Watamu, ma il tempo passa in fretta. Dal bus cerchiamo di cogliere  gli scorci della vita in Kenya, cercando di coglierne l’essenza.  Mombasa è la più antica città del Kenya; sorge su un’isola ed è collegata alla terraferma da viadotti stradali e ferroviari. La città ci affascina per la sua atmosfera: un insieme di aromi, di razze, di abbigliamenti quanto mai assortiti,  di eleganti edifici e moschee e minareti lontani, accanto a casette malconce, … e poi tante tante bancarelle piccole e addossate l’una all’altra. Quanti colori! Non solo quelli dei vestiti, ma anche  case. E soprattutto ci colpiscono le persone, i bambini che salutano i turisti con le loro manine…

Vediamo le donne swahili, con abiti di cotone detti kanga, stampati a colori sgargianti. Si tratta di ampi pezzi di stoffa, colorati con disegni, e spesso anche con frasi tratte da proverbi. Alcune  portano anche un velo scuro detto “bui bui”. Gli uomini indossano un tipo particolare di sarong a strisce colorate, detto “kikoi”.
 

Non importa di quale religione tu sia. Non importa da quale paese tu venga. Non importa se sei povero o ricco. Non importa se sei bianco o nero. Siamo tutti uguali agli occhi di Dio….  Jambo Kenya…..

Immagini tratte da Google, copyright dei rispettivi proprietari
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...